...

Un cellulare per il futuro dell' Africa ?

A soli tre anni dall'inizio del progetto, una nuova ricerca condotta nei Millennium Villages da Ericsson, l'Earth Institute dell'Università della Columbia, Millennium Promise e il Programma di Sviluppo e Ricerca delle Nazioni Unite, mostra come la qualità della vita e la disponibilità di servizi per la sanità e l'istruzione siano sensibilmente migliorati grazie alla connettività mobile. Lo studio recentemente pubblicato da Ericsson, The Impact of Mobile Connectivity on the Millennium Development Goals in Africa, evidenzia anche i maggiori benefici per le piccole imprese derivanti dalla riduzione dei costi di trasporto e dall'accesso alle informazioni relative ai prezzi e al mercato, pre-condizioni essenziali per la crescita del micro business.

millenium-village-projectUn numero verde, un telefono cellulare da cui chiamare. Non serve altro per allertare i Servizi sanitari nei Paesi in via di sviluppo. E' su queste basi che si muovono gli investimenti in infrastrutture tecnologiche delle Telco e delle New Company nell'Era Digitale. E' su questo che puntano le Grandi Aziende del Mercato Mobile, come Ericsson che sottolinea "le potenzialità della diffusione dell'utilizzo della tecnologia mobile nelle aree rurali dei Paesi africani". Elain Weidman Grunewald, HoS in Ericsson sottolinea come "una larga maggioranza dei circa 57 milioni di persone che vivono belle aree rurali possano trarre benefici dalle comunicazioni in mobilità con ragionevoli livelli di investimento in ulteriori infrastrutture per le telecomunicazioni".

Lo studio a cui fa riferimento l'Head of Sustainability è di marca Broadband Commission for Digital Development ed è stato condotto in quattro nazioni africane (Ghana, Nigeria, Kenya e Tanziana) evidenziando un trend che da alcuni anni vede convergere gli interessi di differenti segmenti di mercato occidentale sul problema dello smaltimento dei RAEE (Rifiuti di Apparecchiature Elettriche e Elettroniche) e sul riutilizzo di quegli apparecchi inusati, rotti ma non inservibili che possono essere rigenerati e rimmessi sui mercati più ricettivi. Interessi differenti, dunque, tra RAEE e economia eco-sostenibile, definendo quelle strategie di sviluppo e d'investimento che vedono come obiettivo sinergico l'investimento a breve/medio termine per rendere ricettivi al consumo nuovi milioni di clienti e riutilizzabili nuove centinaia di milioni di rimanenze.

I medicinali sono considerati beni di prima necessità e come tali trattati e considerati al punto che, due anni fa a Roma, nel corso della Conferenza mondiale di Alto Livello sulla Sicurezza Alimentare s'evidenziava come - nel caso di Cuba - "gli unici prodotti che non sono sottesi all'embargo, sono i medicinali forniti tramite canali paralleli". La Conferenza sottolineava il discorso della libera circolazione di prodotti di prima necessità, problema su cui l'Argentina prima e il Venenzuela poi a sostegno degli altri due Paesi, puntavano il dito andando a toccare temi sensibili come l'ecosostenibile e le bioenergie. Il Venenzuela richiedeva un rafforzamento dell'impegno di "concorrere allo sviluppo delle tecnologie necessarie per migliorare il trasferimento e la distribuzione di beni di prima necessità".

Ecosostenibilità, bioenergie, creazione e sviluppo di infrastrutture tecnologiche e reti in grado di monetizzare economie arretrate e di fornire quei mezzi necessari a rendere giustificabile un investimento massivo di risorse e mezzi. "Il telefono cellulare oggi è la tecnologia più efficace per porre fine alla povertà nel mondo" - riporta Affari Italiani, dando voce al Professor Jeffrey Sachs, Direttore dell'Earth Institute presso la Columbia University - "Con la diffusione della tecnologia 3G e presto del 4G anche le scuole più isolate situate nella zone più povere del mondo potranno collegarsi a Internet e condividere idee con altre classi in altri continenti. Chi lavora nel settore dell'allevamento, se una volta si trovava in una situazione di completo isolamento, può ora controllare velocemente i prezzi del mercato locale e decidere senza spostarsi se vendere il proprio bestiame nella città più vicina. Dati e informazioni importanti per la propria salute possono essere inviati alle cliniche tramite SMS per favorire diagnosi rapide per i pazienti che vivono nei villaggi più remoti".

Telefonini, Reti satellitari, monitoraggio dell'eco sistema, i cellulari sono porta e quasi necessità per tenere sotto controllo il polso del pianeta grazie alla loro duttilità, flessibilità e la capacità d'interfacciarsi con il Mondo senza soluzione di continuità. Un cellulare rigenerato "parla" con il GeoNetwork FAO piuttosto che con un Presidio sanitario lontano o vicino che sia, piuttosto che.. oggi ci sono 450 milioni di utenze mobili in Africa ed è solo l'inizio.