• Log In
  • Recupera la password

Centinaia di contatti, pochi amici.

Si è popolari su Facebook? Probabilmente si cerca coltivare le amicizie oltre lo schermo. Una nuova ricerca di psicologia sociale afferma che le persone con questo tratto caratteriale tendono ad avere più amici "virtuali" degli altri, perché collezionano contatti così come farebbero con gli oggetti. Qualora possa sembrare esagerato questi utenti passerebbero anche più tempo degli altri online, e avrebbero la propensione a confrontare la propria vita con quella degli altri. Tra le tante amicizie che si hanno su Facebook ce ne sarà qualcuno per cui valga la definizione di vero amico, su cui possiamo contare nel momento del bisogno? Non più di quattro o cinque, tanti quanti nella vita reale. È più o meno quanto già si poteva immaginare, ma Robin Dunbar, antropologo e psicologo all’università di Oxford, si è preso la briga di fare la verifica in uno studio.

Dunbar studia la struttura delle relazioni sociali online e offline. Diversi anni fa teorizzò, sulla base delle sue ricerche, che ci sia un limite alla quantità di relazioni sociali che possiamo intrattenere, sia per questioni relative alle nostre capacità cognitive, sia per ragioni di tempo necessario a gestirle. Quello che poi è diventato famoso come numero di Dunbar è cento cinquanta (che in realtà varia da cento per i più introversi a duecento per gli estroversi): il numero di persone che mediamente una persona può avere nel suo gruppo sociale, quelle che inviterebbe se dovesse fare una festa in grande stile. Fino a mille e cinquecento sarebbero invece quelli che definiamo conoscenti, con cui ci fermeremmo a scambiare due chiacchiere, o di cui almeno riconosciamo la faccia, e questo sarebbe il limite assoluto. Mentre nel circolo degli amici stretti, che solitamente non supera i quindici, solo cinque sarebbero le persone, di solito anche familiari, cui ci rivolgiamo per confidare le cose più intime e per supporto quando qualcosa va male.

Centinaia di contatti, pochi amici. Uno studio sulle relazioni sociali online conferma che Facebook, nonostante l'apparenza, non è diverso dalla vita reale: tanti conoscenti, una manciata di persone su cui contare. Tra le centinaia o migliaia di amici che abbiamo su Facebook ce ne sarà qualcuno per cui valga la definizione di vero amico, su cui possiamo contare nel momento del bisogno? Non più di quattro o cinque, tanti quanti nella vita reale. È più o meno quanto già si poteva immaginare, ma Robin Dunbar, antropologo e psicologo all’università di Oxford, si è preso la briga di fare la verifica in uno studio.