...

AIGC

Pubblichiamo questo comunicato che AIGC (Associazione Italiana Giovani Comunicatori) ci ha inviato per presentare le proprie attività.

AIGC
Associazione Italiana Giovani Comunicatori

Qualche considerazione …
Nel panorama delle associazioni, stimato in circa 70.000 organizzazioni dislocate sul territorio nazionale, l’Associazione Italiana Giovani Comunicatori ricopre senza ombra di dubbio una posizione leadership, non esistendo alcuna altra entità associativa basata sui medesimi principi di democraticità e pluralismo.
Ciò che caratterizza AIGC è il rivolgersi ad un pubblico variamente costituito ma pur sempre legato ad un comune e primario denominatore: la valorizzazione dell’opera di tutto coloro che nella comunicazione studiano, lavorano e insegnano in ottica di sviluppo e crescita economica per il Paese.
Perché è proprio grazie agli strumenti operativi di questa “scienza della relazione con il proprio destinatario” che aziende, enti pubblici e privati sono in grado di aumentare la loro visibilità (con i vantaggi economici che possiamo immaginare) oltre che di consolidare l’immagine sul territorio nazionale.
Da ciò è parso quasi doveroso costituire una realtà che riunisse coloro da cui, a parer nostro, dipende buona parte del futuro economico.

La scelta di un target specifico come quello dei giovani (dai 18 ai 35 anni) risulta strategica.
E ciò per il fatto che, considerando i giovani "fascia sociale debole” (come donne,bambini e anziani), le Istituzioni ripongono maggior interesse e cura in quella che è la determinazione delle politiche circa il “cosa fare” e il “come fare” per i loro diritti.
Essendo quindi i giovani un importante catalizzatore di attenzione istituzionale riteniamo noi, quale organizzazione istituzionale, di poter acquisire quella “facilità ad essere ascoltati” che sempre più spesso latita nei confronti di altre tipologie di organizzazioni (non considerando, ovviamente, quelle che hanno nel volontariato o nella ricerca la loro mission).

E puntare sui giovani significa agire anche nei confronti dei meno giovani, poiché tutto il sistema didattico, culturale e sociale del nostro Paese gravita intorno al rapporto fra queste due categorie.
Un rapporto che vede, a monte della professionalità acquisita dal giovane, il lavoro e la cura che l’adulto ha preparato e trasmesso dalla sua esperienza.

Sono soltanto alcuni dei motivi per i quali siamo certi che AIGC conquisterà sempre più nel tempo quella visibilità che la renderà di riferimento per quei 30.000 giovani che dal 2002 si sono avvicinati alla Comunicazione (boom di iscrizioni ai corsi e alle facoltà universitarie specializzate).

GLI OBIETTIVI
Le finalità primarie dell’associazione rientrano nel generale principio di porsi al pubblico come espressione di utilità sociale per la crescita culturale e individuale degli associati che studiano, lavorano e insegnano in tutti i settori della Comunicazione (editoria, marketing, giornalismo, eventi, tv, cinema, pubblicità, uffici stampa, new media) quale portavoce e intermediario nei confronti di imprese, istituzioni pubbliche e private.

In particolare, l’associazione si propone di:

  1. sensibilizzare l’opinione pubblica e istituzionale alla valorizzazione dell’opera dei GIOVANI nell’ambito dei contesti professionali della Comunicazione

  2. promuovere e organizzare la formazione e l’aggiornamento professionale di studenti e praticanti

  3. stimolare la crescita imprenditoriale attraverso la promozione di progetti di rete fra gli associati

  4. incrementare lo sviluppo della cultura individuale e aziendale

  5. fornire servizi e prodotti utili (bancari, assicurativi, informatici, di relazioni pubbliche ..)

  6. diffondere e pubblicare materiale informativo legato agli argomenti della Comunicazione

  7. realizzare attività di ricerca e dibattito scientifico e culturale per suo conto o in collaborazione con associazioni di categoria, enti pubblici e privati, professionisti, fondazioni e istituti di credito

  8. incentivare e organizzare la creazione di gruppi di lavoro per iniziative di interesse socio-culturale

  9. favorire lo scambio di know how e relazione fra i soci per la promozione e creazione di new business fra loro

  10. promuovere l’organizzazione di iniziative di solidarietà sociale o beneficenza

  11. stimolare le Istituzioni all’organizzazione di progetti di utilità pubblica, sociale, culturale di concerto con gli associati e in ottica di sinergia relazionale con essi

  12. stimolare nei GIOVANI e nelle Istituzioni l’attivazione di programmi in sinergia con altri Paesi dell’Unione Europea attraverso il potenziamento della collaborazione reciproca

Per ulteriori notizie su partner operativi, attività ed altre informazioni si può consultare il sito dell’associazione, www.giovanicomunicatori.it

Tag dell'articolo ricavati in automatico: lavoro | associazioni | enti pubblici | organizzazione | comunicatori |

La nostra community

    Luca Oliverio
    Gianluigi Zarantonello
    Claudio Capovilla
    Luigi De Luca
    Alessandro Mirri
    Stefania Minciullo
    Angelo Schillaci
    Salvatore Pipero
    adolfo tasinato
    Paolo Arfelli
    IQUII srl
    Francesca Sanguineti
    Jerome Sicard
    Emanuele Tolomei
    Roberto Marsicano
    Fabio Fiori
    Alessandro Prunesti
    alessia de leonardis
    pasquale romano
    Eidos Communication
    Michele Schisa
    Roberta Fabiani
    Michele Rinaldi
    Simona Ibba
    Riccarda Patelli Linari
    Nona Stanciu
    Fabrizio Senici
    daniele vinci
    Alessandra Campanile
    Elena Ianeselli
    Luciano Saltarelli
    Anna Torcoletti
    Sara Caminati
    Nicola Ferrari
    Maresa Baur
    Alt Design Web Agency

I nostri autori

Job Board

Cernuto Pizzigoni & Partners
cerca Art director Digital
inserita il 20/01/2015 19:09:22
Posytron Engineering s.r.l.
cerca Programmatore Java/WEB
inserita il 12/11/2010 15:45:28
Puoi farlo seguendo queste semplici istruzioni

Latest Posts