Trueid_art=3623&id_area=166&sarea=165&mac=3

La Comunicazione politica nell'era di Second Life

Esce in questi giorni in libreria "La Nuova Comunicazione Politica" edito dalla FrancoAngeli.

Il nuovo lavoro di Francesco Pira, professore di comunicazione pubblica e sociale e relazioni pubbliche dell'università degli Studi di Udine e consigliere nazionale dell'associazione della Comunicazione Pubblica, e Luca Gaudiano, giovane esperto di comunicazione, consulente del Ministero delle Politiche Agricole, fa il punto sull’evoluzione che soggetti politici e mass media hanno contribuito a produrre, accanto a elementi di sistema non banali, nell’ambito della comunicazione politica.

“Abbiamo voluto dare il nostro contributo al dibattito – spiegano i due autori -  sul rapporto tra politica e nuove tecnologie, cercando di mettere in evidenza soprattutto le potenzialità e gli aspetti più innovativi che l’era digitale offre anche alla comunicazione di partiti e candidati, e che dai più non vengono sfruttate, e nemmeno, questa la nostra impressione, studiate e comprese a pieno, anche se nell’ultima competizione elettorale ci è sembrato che siano stati fatti dei timidi passi in avanti.

In questo contesto si è cercato di comprendere cosa sta accadendo in altri paesi, quali le prospettive di indagine e studio e quali i temi che le campagne appena concluse o in partenza in due importanti nazioni come Francia e Stati Uniti possono offrire alla riflessione e sperimentazione della comunicazione politica online italiana”.
La comunicazione è diventata strategica per i politici sia in tempo di elezioni, ma anche in seguito, quando, una volta eletti, devono governare la cosa pubblica.

Il libro racconta le dinamiche della comunicazione elettorale con un’analisi delle principali conseguenze generate dal varo della nuova legge elettorale che prevede la reintroduzione del proporzionale, proponendo una comparazione tra i modelli di comunicazione adottati in occasione delle elezioni politiche del 2006.
 Nei modelli analizzati nel volume di Pira e Gaudiano i politici entrano ed escono dagli spot in tv, sorridono dai vari siti internet, si costruiscono nuove identità su Second Life e raccontano le esperienze di vita e di governo/opposizione su Youtube.
Tutti per tentare di edurre, attrarre, carpire e stordire il cittadino elettore, navigatore, tele-dipendente.

Le teorie, gli strumenti, le tecniche e soprattutto le strategie della Seconda Repubblica vengono analizzate ne "La Nuova Comunicazione Politica".
 "Un volume" - sostengono gli autori - "utile ai politici, ai dirigenti di partito, agli studenti di Scienze della Comunicazione, Relazioni Pubbliche, Scienze Politiche e Sociologia, ma anche alle cittadine e ai cittadini che vogliono capire trucchi e dinamiche di una disciplina sempre più affascinante".
Il volume, arricchito dai contributi di Antonello Canzano, Andrea Altinier e Vania Pistolozzi, sarà presentato nell'Auditorium della Regione Friuli Venezia Giulia, in via San Francesco,4, il prossimo 30 novembre, alle ore 17,30.
Interverranno oltre agli autori, Antonello Canzano, sociologo dell'università "D"Annunzio" Pescara-Chieti, Roberto Asquini, vice Presidente del Consiglio Regionale Friuli Venezia Giulia, Giovanni Collino, Senatore della Repubblica, Vincenzo Martines, vice Sindaco di Udine, Giancarlo Tonutti, consigliere regionale Friuli Venezia Giulia.
Coordinerà l'incontro Tommaso Cerno, giornalista del Messaggero Veneto.
 
Marina Mancini
 
Tag dell'articolo ricavati in automatico: repubblica | Francesco | relazioni pubbliche | comunicazione pubblica | friuli venezia giulia | giulia |