Trueid_art=5993&id_area=4&id_sarea=194&mac=2

I Floppy disk danno l'addio: dal 2011 stop alle vendite

Sono passati quasi 30 anni dall'arrivo in commercio del supporto di memoria portatile che all'epoca ha rivoluzionato il mondo del personal computer.

Floppy Disk

Era il lontano 1981 e il floppy disk si preparava a prendere il posto del vecchio dischetto da 5,25 pollici e ad entrare in tutte le case di chi fosse in possesso di un pc.

Il "dischetto" era diventato parte integrante del pc: chi lo usava per salvare dati di lavoro o di qualsiasi altro genere, chi per passare programmi e chi addirittura per installare giochi (quante volte mi è capitato!!). Da quegli anni molte cose sono cambiate riguardo i supporti di memoria; prima sono arrivati i cd, poi i dvd e negli ultimi anni si stanno facendo strada le pendrive e soprattutto le chiavette usb.

Sono anni che la vendita del floppy disk cala in maniera esponenziale e nonostante questo la Sony in Giappone nel 2009 ha venduto ben 12 milioni di pezzi, un buon volume di vendita certo ma nulla se pensiamo ai 47 milioni del 2002.

La sempre più forte diminuzione delle vendite e l'avvento di nuove tecnologie molto più funzionali (già nel 2007  il 98% dei pc non era più dotata del dispositivo per leggere i floppy) hanno costretto la Sony, proprietaria del 70% della quota di mercato, ad annunciare la chiusura delle vendite per il Marzo 2011.

Così all'età di 30 anni i Floppy Disk da 3,5 pollici ci lasceranno per sempre anche se forse noi li abbiamo lasciati tanto tempo fa.