Appello di Pubblicità Progresso ai cantanti italiani: “Date una mano alla battaglia per la parità di genere”

Milano, 27 ottobre 2014- In occasione della X Conferenza Internazionale della Comunicazione Sociale organizzata da Pubblicità Progresso tenutasi oggi a Milano presso Fondazione Cariplo Mario Lavezzi –a nome di Pubblicità Progresso – ha lanciato un appello legato alla campagna che la Fondazione sta portando avanti per combattere gli stereotipi che impediscono ancora alle donne di raggiungere la parità con gli uomini.

Lavezzi ha ricordato come - tra le molte iniziative, per raggiungere un pubblico più vasto - è stato organizzato un concorso per una canzone sul tema riservato agli iscritti alla SIAE, che ha visto la partecipazione di 130 autori.

“Chiediamo ora ai più famosi cantanti italiani di rendersi disponibili a partecipare alla realizzazione di un videoclip in cui due gruppi di maschi e femmine si rivolgano l’un l’altro cantando “Punto su di te”, la canzone vincente, sul tema della parità di genere” ha dichiarato Lavezzi.

“Ancora, ci sentiamo di chiedere loro, conoscendone la sensibilità sociale, di voler partecipare ad un grande concerto per raccogliere fondi da destinare a borse di studio per ragazze meritevoli senza mezzi.

Due gesti che possono dare notevole impulso ad una battaglia ancora assai difficile, e che possono portare a risultati concreti per le donne e per le ragazze del nostro paese”, ha concluso Lavezzi.

I lavori della X Conferenza Internazionale della Comunicazione Sociale sono stati introdotti dalla lectio magistralis della Professoressa Chiara Saraceno la quale – sul tema “Riconoscere gli stereotipi per valorizzare le differenze” – ha evidenziato come “per uscire dagli stereotipi e valorizzare effettivamente le differenze occorre che l’esistenza di questa venga concepita insieme come la normalità dello stare al mondo di cui occorre tenere conto nelle pratiche organizzative e di valutazione, e come una dimensione plurale e dinamica. Nessuno deve  essere appiattito e congelato nella, o nelle, proprie differenze.

Nel corso della mattinata sono stati consegnati i Premi “On the Move 2014” e ONP (Organizzazioni Non Profit) Award 2014.

 

On The Move è un insieme di iniziative destinate ai giovani universitari (coinvolti 44 Atenei e 85 facoltà). E’ un concorso sulla comunicazione sociale e un road show con al centro la discussione della valorizzazione della diversità di genere evidenziata dalla campagna biennale di Pubblicità Progresso dal titolo: “Punto su di te”.

Lavorando sulla valorizzazione del ruolo della donna e quindi al generare un contributo per una nuova cultura di genere i ragazzi hanno potuto operare all’interno delle seguenti categorie: video, spot, radiofonico, annuncio stampa/poster, sceneggiatura, ricerca sociale, infografica, unconventional, social media, racconto.

L’edizione 2014 – l’ottava di On The Move à stata aperta alle scuole superiori

I vincitori per la categoria video (Premiamo la parità): Marta Abruzzese, Daniela Arienti, Valentina Borin, Carla Cariello, Nadia Conti del Politecnico di Milano

I vincitori per la categoria Infografica (Working gender gap): Giuseppe Esposito, Mattia Fendoni, Martina Granello, Francesca Molteni del Politecnico di Milano

I vincitori della categoria unconventional (The gender game): Emma Bassan, Elena Bocconcello, Antonio Marchesin, Ilaria Ragonaa, Elisa Turrato dell’Università di Padova

I vincitori della categoria Social Media (Express yourSelfie and post it!) Silvia Cirone e Daria Loreti dell’ Università di Torino

I vincitori della categoria Annuncio/Poster (Sei tu che crei le differenze): Chiara Fiocco, Raffaella Jada Gobbi, Giulia Piccoli Trapletti, Laura Toffetti del Politecnico di Milano.

Menzione speciale (Io non ci sto) a Leonardo Gava Istituto IUSVE Mestre

Nella sezione under 20 vincitore è risultato un gruppo di studenti del Licedo Scientifico Sandro Pertini di Ladispoli guidato dalla Professoressa Gabriella Saponaro con il video “E se fosse così?”.

ONP (Organizzazioni Non Profit) Award 2014 è un riconoscimento nato per valorizzare la creatività delle ONP e premiare i migliori spot che utilizzano in modo innovativo la comunicazione per promuovere la buona causa, sensibiizzare i cittadini, cercare volontari, raccogliere fondi.

Vincitrice è risultata l’Associazione Nazionale Trapianti di Rene con lo spot “Il tagliando ai reni”.

Giangiacomo Schiavi – vicedirettore Corriere della Sera – ha ricordato come “la pubblicità oggi funziona soltanto se esprime insieme a un marchio un valore. E’ finita la stagione roboante in cui trionfava la grandiosità del messaggio. Adesso presentano un’attrazione più forte quelle campagne che sono espressione anche di attività di responsabilità sociale d’impresa. E’ questo il differenziale che  conta”.

A conclusione dei lavori Alberto Contri – Presidente di Pubblicità Progresso – ha evidenziato come “questa giornata è stata articolata in modo da poter presentare i tantissimi criteri di comunicazione sociale oggi esistenti. Pubblicità Progresso – con la campagna biennale “Punto su di te”- ha realizzato uno strumento di dialogo e confronto che ha permesso una presenza capillare all’interno delle Università italiane, ha generato la Conferenza Internazionale di oggi oltre che tantissime attività collaterali . Tutto questo con l’obiettivo di far riflettere e dialogare sul tema della campagna. Importantissimo è stato l’apporto degli studenti universitari e – da quest’anno –delle scuole superiori. Prendendo proprio spunto dalle loro vivaci proposte, in particolare in ambito di marketing non convenzionale, sarà avviata l’attività per il secondo anno della campagna di Pubblicità Progresso”, ha concluso Contri.