KLM fa incontrare, ad Amsterdam gli abitanti del posto e volanti con lunghe soste

Per chi viaggia dall'Italia, Canada e US, facendo scalo a Amsterdam, KLM promuove questa divertente iniziativa: chiedi a un abitante di Amsterdam di farti da guida alla scoperta della città.

Il tema delle soste in aeroporto, in attesa delle coincidenze di connessione di due voli, è un tema molto interessante e strategico per il business delle compagnie aeree.

Non tutte le tratte sono collegate con voli diretti e spesso bisogna fare scalo in un aeroporto e aspettare anche delle ore (in alcuni casi anche più di 12) per poter trovare la giusta coincidenza per raggiungere la propria destinazione, tenendo fede anche al proprio budget a disposizione.

KLM si è quindi inventata questa interessante strategia di comunicazione in cui permette, per ora a chi viaggia dall'Italia, Canada e US di entrare in contatto con gli abitanti di Amsterdam e farsi fare da cicerone alla scoperta della città, tutto attraverso un App disponibile dal 1 marzo, per voli tra il 22/3 e il 31/5.

"The local recruitment campaign is focused on groups that have an intrinsic motivation to meet up with a traveler" Michael van den Brande, strategist a Dutch agency Achtung. "For example, we're targeting language students so they can practice their Italian with a native speaker. And we're tapping into the expat community because we feel like they might enjoy showing their new home to someone from their home country. The app facilitates this matchmaking by linking people with similar languages and interests."