Bentornato. Accedi all'area riservata







Non ti ricordi i dati di accesso?Recupera i tuoi dati

Crea il tuo account

2 SHARES

Spotbuster cattura l'esplosione di colori del nuovo TV Sony

06/12/2006 39206 lettori
4 minuti

SPOTBUSTER CATTURA L'ESPLOSIONE DI COLORI DEL NUOVO TV SONY.

Ci ritroviamo ancora insieme con una nuova cattura di Spotbuster. Ci tenevo a salutarvi prima di Natale e attendevo da tempo una preda, meritevole di essere acciuffata.

Si tratta del nuovo spot della Sony, per il televisore LCD Bravia. Lo spot colpisce fin dai primi frame, per la qualità del girato e l’atmosfera che si respira. Il film è stato ideato da un’agenzia londinese molto molto creativa, Fallon, che si è già distinta in altre occasioni per la potenza delle sue idee. Lo spot si apre in un placido quartiere residenziale, le immagini sono accompagnate da una colonna sonora d’eccezione: La gazza ladra di Gioacchino Rossini. Il crescendo musicale, fa animare il quartiere di colori. Da ogni angolo partono zampilli di vernice e il cielo si tinge di mille esplosioni variopinte. Tutto si colora, palazzi, parcheggi, case, giardini, scale, parchi giochi.

E quando l’inaspettata danza finisce, compare il claim: 'Colour like no other.'

Prima di dare la parola all’accusa vi dico qualche curiosità sulla produzione, che agli occhi dei meno esperti ha fatto pensare all’uso degli effetti speciali generati al computer. In questo spot è tutto vero. I creativi hanno individuato la location a Glasgow in un’area urbana abbandonata, che aspettava di essere demolita. Poi con ben 70.000 litri di vernice, 1.700 cariche esplosive, comandate da 15 km di fili elettrici per la detonazione, hanno realizzato questa celebrazione dei colori. Le riprese sono durate 10 giorni ed è servita una troupe composta da 250 persone. Per pulire tutto, 60 persone hanno lavorato per 5 giorni. La speciale vernice era composta principalmente da acqua, era completamente atossica e si dice in giro che poteva essere bevuta senza pericoli.

L’accusa

Troppo scenografico. Non si parla abbastanza del prodotto.

La difesa

Quando si realizzano idee come questa, da subito lo spettatore si gode lo spettacolo e resta in attesa di sapere chi glielo ha regalato. Il risultato è un pizzico di riconoscenza e una levata di cappello a questo show offerto dal prodotto. Da questo momento in poi, il televisore Bravia sarà per i consumatori il re dei colori, anche senza averlo mai provato.

La sentenza

Prosciolto con formula piena.

Complimenti al cliente, all’agenzia, al regista Jonathan Glazer e a tutti quelli che hanno collaborato.

Arrivederci alla prossima cattura.

Gianfranco Virardi
Gianfranco Virardi
Blogger | Mobile Application Developer

Gianfranco Virardi è un Copywriter al lavoro dal 1992.

Laureato in Economia e Commercio, specializzato in marketing strategico e vincitore di una borsa di studi in Tecnica Pubblicitaria presso lo IED. Ha lavorato per molto tempo come freelance e come consulente di comunicazione per agenzie e aziende leader a livello internazionale.
E’ docente di "Scrittura Creativa" e "Tecnica Pubblicitaria" all’Accademia Nazionale di Comunicazione e Immagine di Roma, con l’alto patrocinio della TP, Associazione dei Tecnici Pubblicitari.


Da luglio 2003 ha creato la sua bottega creativa, lo studio GIANFRANCO VIRARDI, che collabora con agenzie e aziende internazionali.
Insieme ad altri autori, ha scritto il libro "SruMenti per Comunicare 1" edito da Comunicazione Italiana. Nel 2002 ha scritto il romanzo dedicato alla pubblicità "Coperte di parole", con lo stesso editore. Nel 2004 ha curato il volume “Fare Promozioni” edito da Buffetti. Nel 2006 ha curato il manuale della vendita "Siamo tutti venditori", divenuto in breve un autentico successo editoriale, edito da Lupetti.


Vive e lavora a Roma, dove almeno una volta la settimana prende la metropolitana per guardare e ascoltare le persone.