Bentornato. Accedi all'area riservata







Non ti ricordi i dati di accesso?Recupera i tuoi dati

Crea il tuo account

2 SHARES

Martech in Europa: la Europe Marketing Technology Supergraphic 2021

18/05/2021 54273 lettori
4 minuti

La marketing technology è un affare solo per le grandi aziende americane e magari nel prossimo futuro per i colossi che già dominano la Cina?

Sicuramente i protagonisti di quello che nel mio libro e in questo post ho definito il “Risiko della martech” sembrano dire questo, con l’eccezione parziale made in Germany di SAP.

In realtà però anche la vecchia Europa non è rimasta ferma!

EUROPE MARKETING TECHNOLOGY SUPERGRAPHIC 2021

Su MartechTribe è stata appena pubblicata un’infografica che si rifà all’ormai classica landscape di Scott Brinker, limitata però alle soluzioni europee, creata grazie al lavoro in crowdsourcing di oltre 120 professionisti.

Il risultato è una mappa di 3.647 soluzioni made in Europe che servono i vari ambiti della marketing technology.

Fonte: https://martechtribe.com/ Per scaricare una versione in alta risoluzione cliccare qui

E L’ITALIA?

Sullo stesso sito si possono poi scaricare i sottoinsiemi della grafica per i principali paesi.

per fortuna anche c’è anche l’Italia con la sua rappresentanza che ha visto nell’ultimo anno una crescita del 76%.

Fonte: https://martechtribe.com/

[EDIT] Ho ricevuto dopo avere pubblicato questo post e integro con piacere la panoramica che Vincenzo Cosenza ha fatto per la Martech italiana, con 102 prodotti censiti.

Vi lascio alla lettura del suo bel post per farvi conoscere i suoi commenti e le sue considerazioni.

PERCHÉ È UNA BUONA NOTIZIA

Certo le dimensioni di queste realtà sono di vario tipo è difficile prevedere oggi se qualcuna di queste diventerà la nuova star della marketing technology (perché no comunque, in un settore così dinamico?).

Ci sono però fin da subito diverse ragioni per essere contenti di un fermento in questo settore nel vecchio continente. Ecco qualche esempio, non esaustivo:

  • In un momento in cui la legislazione europea sulla tutela dei dati ha portato a provvedimenti come il Privacy Shield poter avere delle aziende che nascono by design sul territorio dell’Unione può offrire una semplificazione non banale;
  • Si possono creare maggiori occasioni di sviluppo di competenze specifiche di cui il mercato ha bisogno, sia lato vendor che soprattutto lato aziende che possono assumere esperti di martech per sviluppare la propria strategia;
  • La vicinanza geografica con le case madri offre un migliore accesso a chi detiene la competenza maggiore delle soluzioni, un aspetto da non trascurare mai quando si prendono delle tecnologie oggi.

Non entro poi nella sfera geopolitica e della macroeconomia, dove sicuramente ci sono nuovamente aspetti positivi.

Come ho raccontato nell’intervento che riporto qui sotto, la martech è un tassello chiave oggi per la customer experience.

 

 

Nella complessità odierna, mascherata dalla semplicità di Marketing Cloud apparentemente plug and play come software as a service, la differenza la fanno la scelta ragionata di che serve alla specifica organizzazione, le competenze e la giusta execution.

Avere un movimento di esperti, tecnologi e imprenditori anche sul suolo europeo ed italiano non può che essere un fattore di sviluppo.

Gianluigi Zarantonello via https://internetmanagerblog.com/

Gianluigi Zarantonello
Gianluigi Zarantonello
Blogger | Mobile Application Developer

 

Gianluigi Zarantonello, laureato in Scienze della Comunicazione (indirizzo Comunicazione Istituzionale e d'Impresa),

-Nato a Valdagno(VI), ora vivo tra Milano e Padova.

 

 

Formazione

  • 2004: Mi sono laureato in Scienze della Comunicazione a Padova con 110 e lode, indirizzo comunicazione istituzionale e d'impresa.

    La tesi di laurea aveva come titolo "La valorizzazione del territorio come strategia competitiva nel mercato globale del lusso. I casi Artigiana Sartoria Veneta, Salviati e Cipriani Industria" (consulta la tesi su Tesionline).

Esperienze professionali

  • Da novembre 2016 ad oggi sono Global Digital Solutions Director presso Valentino e sono a capo a livello global della direzione che si occupa dei progetti di innovazione e di digital transformation, lavorando trasversalmente in cooperazione con i team IT, HR, Marketing e le line of business in genere.
  • Da dicembre 2014 a ottobre 2016 sono Responsabile del coordinamento web e digital technology (quello che viene definito oltreoceano Chief Digital Officer) presso OVS Spa e seguo lo sviluppo, la governance e tutte le attività a cavallo tra il business e l'IT per garantire la digitalizzazione dei brand OVS, Coin, Coincasa, Upim, Excelsior Milano, Iana, Eat's, Blukids, Shaka Innovative Beauty.
  • Da Marzo 2012 a Dicembre 2014 sono Digital Marketing Manager presso Gruppo Coin Spa e seguo attività di webmarketing e digital marketing istituzionali e di quelle per i brand del Gruppo: Ovs, Coin, Upim, Excelsior Milano, Iana. Definisco la strategia e le attività  sul digitale in cooperazione con il marketing e l'IT e rispondendo al direttore generale.
  • Da Settembre 2006 - Marzo 2012 lavoro come dipendente con funzione di Web Marketing Manager presso la Coin Spa e, all'interno della Direzione Marketing, seguo i progetti su Internet ed i nuovi media dell'azienda (compresi i brand Upim e Excelsior Milano).
  • Da Novembre 2005 a Settembre 2006 ho svolto un'attività in proprio di consulenza e di supporto nelle funzioni marketing, comunicazione e commerciale per diverse aziende di vari settori.
  • Da Settembre 2004 al 1 novembre 2005 ho ricoperto l'incarico di Responsabile Marketing di AGE (Agenzia Giornalistica Europa) dopo essere stato referente commerciale per il Triveneto.
  • Da Luglio 2003 a Dicembre 2004 ho ricoperto il ruolo di Responsabile del progetto per www.connecting-managers.com dopo essere stato Community Manager e Responsabile della Redazione.
  • Da Ottobre 2002 a Settembre 2004 ho ricoperto il ruolo di Senior Web Content Manager di www.comunitazione.it 

Vedi Curriculum >>

Viviamo in un mondo in cui la differenza fra fisico e digitale ha perso di significato. Lavoro ogni giorno per essere pronto alle sfide della digital and business transformation e mi piace scriverne qui, sul mio blog e sul mio canale Telegram.

Per le mie altre esperienze si veda il sito personale alla voce curriculum.