Bentornato. Accedi all'area riservata







Non ti ricordi i dati di accesso?Recupera i tuoi dati

Crea il tuo account

2 SHARES

Mostra, esperienza o interazione?

30/08/2023 1910 lettori
4 minuti

Si tratta di una esperienza altamente instagrammabile quella che ci porta a conoscere l’universo di Leandro Erlich approdato a Milano nella mostra organizzata da Arthemisia e Palazzo Reale: lo spettatore diventa attore di scenari in cui nulla è come sembra, dove lo sguardo è spiazzato e il corpo scopre nuove dimensioni spaziali. L’ampia monografia, giunta per la prima volta in Europa in questa portata, ci offre una conoscenza dell’artista a tutto tondo e ci permette di relazionarci ad opere di grandi dimensioni, famose a livello internazionale e potenti per la loro forza concettuale.

L’artista ha scelto un percorso creativo e del tutto unico, con un tratto fortemente distintivo, in cui l’apparenza inganna lo spettatore che può scegliere a sua volta di entrare a far parte della manipolazione e trasformarsi in opera stessa. Un susseguirsi di esperienze divertenti, leggere, spiazzanti, interrogative, sospese, con un solo caposaldo: la sur-realtà.

Quante storie si incontrano in un ascensore?
Com’è rarefatta una nuvola?
Come ci si può sentire a testa in giù su un palazzo d’epoca?
Come fanno le barche a galleggiare nell’aria?

Per vivere appieno la mostra, consiglio di abbandonarsi alla fantasia e cogliere lo stra-ordinario lasciando che ai più semplici interrogativi risponda il corpo in una relazione curiosa con lo spazio che diventa poliedrico. Un caleidoscopio di emozioni da assaporare ancora per un mese, a Milano.

fino al 4.10.23 Oltre la soglia a Palazzo Reale